Il video “One minute of love” vince la Menzione CINEDANS per il Best Concept al concorso “La danza in un minuto”, con la seguente motivazione:

“ONE MINUTE OF LOVE spiazza con il suo concept irriverente e coraggioso: il corpo è qui scisso, maltrattato, ambiguo. Offre un invito mercenario a prezzo stracciato per lo spettatore-voyeur, dietro alla diffidenza bassa dell’identità virtuale che non osa mostrare il proprio volto. Nel mondo della rete ci si cela per ragioni di privacy o per vigliaccheria? Chi ha il coraggio di metterci la faccia? Questa è una videodanza che smuove domande complesse sul rapporto tra corpo e tecnologie di comunicazione. La camera si fa webcam di un computer qualsiasi e incornicia il corpo pop-virtuale contemporaneo, commentando con sarcasmo astuto fantasie nascoste, ma tutt’altro che irreali…”.

Sinossi:

Un’ironica divagazione sul tema del sesso online e nel contempo uno spunto di riflessione sul bisogno d’amore.
Il lavoro sul movimento si rapporta al cliché del corpo esibito come oggetto del desiderio, ma anche all’utilizzo di un mezzo limitante quale la webcam, con la sua sua fissità e la drastica selezione del campo visivo che costringe – anzi, permette – il gioco tra il fuori e il dentro.

Il video è al momento visibile sul canale vimeo di Coorpi, (Coordinamento Danza Piemonte): https://vimeo.com/52451357

Produzione – naturalmente – Stranifiori.
Musica: “Wannabe” interpretata da Marie Antoinette (courtesy of Garrincha Dischi)