Stranifiori propone questo laboratorio che, dal 2014, è stato attivato ad Alba grazie alla collaborazione dell’associazione A.L.I.Ce Cuneo Onlus.
Si tratta di un’attività che integra l’esercizio funzionale allo stimolo della creatività, per:

– Incentivare il raggiungimento di risultati motori con un ruolo “attivo” dei partecipanti.
– Offrire un piacevole percorso di scambio e socializzazione in cui si valorizza la funzione comunicativa del movimento piuttosto che la pura prestazione.
– Favorire la riappropriazione di un rapporto sereno con la propria fisicità grazie alla scoperta delle sue potenzialità espressive.
– Creare una sinergia fra stimoli funzionali e psicologici, portandoli verso un reciproco sostegno.

A chi è rivolto:

Pazienti con esiti neurologici conseguenti a diverse patologie con deficit lieve-moderato, deambulanti, di età inferiore ai 75 anni. E’ possibile il coinvolgimento del care-giver o di familiari interessati all’attività.

Progetto e conduzione laboratorio:
Elena Maria Olivero, danzatrice/danzaterapeuta
Dott.sa Eleonora Destefanis, neurologa presso l’ospedale San Lazzaro di Alba

Consulenze:
Dott. Andrea Pesce, fisiatra presso La Residenza, Centro di riabilitazione e recupero funzionale di Rodello (CN)
Dott.sa Elisa Montanaro, neuro-psicologa presso l’ospedale Molinette di Torino